'ULTIMA COTOLETTA di Salvino Sagone – inedito

———————————————————–
estratto da IL BIRICETTARIO DELLE COTOLETTE E DELLE POLPETTE DI NONNA EMILIA in fase di cottura …
———————————————————–

Tolse con cura l’ultima cotoletta dalla padella prestando… attenzione che neppure una briciola dell’impanatura cadesse fuori dal piattone di portata. Lavò accuratamente le mani. Le asciugò. Nella destra il piatto grande con la carne. Nella sinistra il ciotolone con le patatine. Con gesto d’inavvertita teatralità uscì fuori dalla cucina e si ritrovò nello spiazzo antistante. Un’ovazione accolse l’azione. Appoggiò i contenitori sul tavolo cercando il centro della tavola tra le stoviglie, un po’ discoste, della prima abbondante portata. Occupò il suo posto. Lo stesso da sempre. Nessuno tra lei e la porta della cucina. Poi alzò lo sguardo. Scosse la testa da una parte all’altra come a rimproverarsi qualcosa. Guardò tutti negli occhi ed esclamò: ‘Oggi siamo soli. Solo noi …’. Intanto Concettina e il Cavaliere si guardarono negli occhi. La zia Marietta rimproverò i cani. Nonno Angelo progettava un nuovo muretto. Io e Emma e Ruben ridevamo complici. Franco e Rosalba e Daniele schernivano qualcuno. Massimo e Elisa e Giulio pensavano al mare. Sì, eravamo soli quel giorno. Nonna Emilia. Era fatta così…