Giornata d’autunno

http://www.sanmarinosite.com/blog/wp-content/uploads/2009/10/autunno-11.jpg

Signore: è tempo. Immensa fu l'estate.
Posa la tua ombra sulle meridiane,
libera i venti sopra la pianura.

Ordina agli ultimi frutti di essere maturi,
concedi loro ancora due giorni di tepore,
incalzali a maturare, e spingi
l’ultima dolcezza nel denso vino.

Chi non ha casa ora, non se la costruirà più,
chi è solo ora, rimarrà solo a lungo,
veglierà, leggerà, scriverà lunghe lettere
e per i viali su e giù inquieto,
al mulinar delle foglie vagherà.

(R.M. Rilke)