Niccolò Matcovich "… perché togliere a un cavaliere errante

Niccolò Matcovich ‎"… perché togliere a un cavaliere errante la sua dama è togliergli la vista degli occhi, il sole che lo illumina, il sostentamento dell'anima sua. Molte altre volte l'ho detto, e ora torno a dirlo, che il cavaliere errante senza la dama è come l'albero senza le foglie, l'edificio senza fondamenta, l'ombra senza il corpo che la produca".