Si è liberi veramente quando ci si può suicidare senza arrecare danno o dolore o rimpianto a nessuno

Si è liberi veramente quando ci si può suicidare senza arrecare danno o dolore o rimpianto a nessuno:

la libertà è la forma intermedia della solitudine, il suicidio la forma estrema dell'unica compagnia che ti è rimasta.

Aldo Busi, Suicidi dovuti, 1996